Gamification di documenti legali: è possibile

15 - 02 - 21 | Legal design | 0 commenti

Gamification di documenti legali.

È da tempo ormai che in HEU stiamo sperimentando e provando a fare cose nuove. Per questo, in ultimo, abbiamo provato ad applicare la gamification ad un documento legale, nello specifico la nostra informativa privacy. E ci siamo riusciti! Ma andiamo con ordine.

Cos’è la gamification

Gamification significa utilizzare elementi di gioco e di game design in contesti non ludici. Quindi significa far giocare qualcuno che di fatto non è lì per giocare. Ma, attenzione, non significa banalizzare e trasformare contesti seri in contesti ludici. Nelle migliori applicazioni della gamification l’user nemmeno si rende conto di stare giocando.

Quali sono gli obbiettivi della gamification

La cosa più preziosa sul web, ormai, è diventata l’attenzione degli utenti. Ogni anno, secondo alcuni studi, se ne registra sempre meno. Al momento l’attenzione media di un utente è sotto i 3 secondi. Ciò vuol dire che se non siamo bravi a redigere un testo convincente e in modalità facilmente fruibile, probabilmente saranno a stento lette le prime righe.

Con la gamification si cerca di mantenere l’attenzione dell’utente fino alla fine del testo. Ciò può risultare molto utile in ottica di reputation, per veicolare informazioni importanti, per divertire, per ridurre domande o richieste, per velocizzare i processi.

Come poter utilizzare la gamification in contesti legali

Numerosi documenti legali che sono scritti da avvocati ma non sono diretti a colleghi, sono destinati ad essere letti via web. Quindi, purtroppo, devono sottostare alla regola che abbiamo sottolineato prima dell’attenzione. Anzi i documenti legali, essendo notoriamente prolissi e scritti in linguaggio poco comprensibile, vengono “skippati” con ancora maggiore semplicità.

Ciò è alquanto paradossale dato che, solitamente, essi incidono sulla nostra vita più di quanto faccia la descrizione di un video oppure la didascalia di una fotografia.

Un’informativa privacy, cookie, i termini e condizioni di utilizzo o di vendita di un e-commerce, raramente sono letti e ancor meno letti e compresi. E spesso chi li scrive cerca volutamente di essere ambiguo e poco chiaro.

La fiducia dell’utente, come l’attenzione, è molto importante per le aziende che offrono i loro servizi e prodotti online e la gamification può (e deve) essere sfruttata per catturare quella dei propri clienti o potenziali tali.

Altro punto non meno importante è l’originalità della proposta. Un’informativa privacy giocabile può sicuramente essere un elemento distintivo e particolare che può spingere le persone a rimanere più tempo sul sito ed dare un boost in ottica SEO in modo da posizionare meglio il sito sui motori di ricerca.

Provare per credere

Ora non vogliamo dilungarci troppo e parlare di gamification senza mostrare qualcosa.

A questo link troverai la nostra informativa giocabile. È un prodotto abbastanza semplice, una prova che abbiamo voluto condividere con tutti. Il ground zero.

Se ti è piaciuta, se hai commenti da fare o idee da proporre contattaci pure. Saremo ben felici di scambiare due chiacchiere insieme!

Gamification di documenti legali.

Pronto ad automatizzare il tuo modo di fare contratti?